Problemi con il tuo operatore telefonico?

Grazie alla delibera 73/11/CONS dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni puoi ottenere degli indennizzi da parte del tuo operatore in funzione del disservizio telefonico subito e della sua durata. Per esempio: 30 euro al giorno per sospensione servizio nel caso di utenze business (linea telefonica e internet)!
Una volta ottenuto l’indennizzo, potrai richiederci di procedere con una domanda di risarcimento danni presso il giudice competente.

Ci paghi soltanto in caso di indennizzo ottenuto.

Domanda di risarcimento danni

Per procedere, clicca su una o più delle seguenti opzioni:

  • Info

    Nel caso di ritardo nell’attivazione del servizio rispetto al termine massimo previsto dal contratto, ovvero di ritardo nel trasloco dell’utenza, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo per ciascun servizio non accessorio pari a 7,50 euro per ogni giorno di ritardo. L'indennizzo si applica anche nei casi di ritardo per i quali l’operatore non abbia rispettato i propri oneri informativi circa i tempi della realizzazione dell’intervento o gli eventuali impedimenti, ovvero nel caso di affermazioni non veritiere circa l’esistenza di impedimenti tecnici o amministrativi. Se il ritardo riguarda procedure per il cambio di operatore l'indennizzo è di 1,50 euro per ogni giorno di ritardo. Nel caso di servizi accessori è applicato per ogni giorno di ritardo l’importo maggiore tra la metà del canone mensile del servizio interessato e la somma di 1 euro fino ad un massimo di 300 euro in caso di servizi gratuiti si applica l’importo di 1 euro per ogni giorno di ritardo, fino a un massimo di 100 euro. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al doppio.

  • Info

    Nel caso di sospensione o cessazione amministrativa di uno o più servizi avvenuta senza che ve ne fossero i presupposti, ovvero in assenza del previsto preavviso, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo, per ciascun servizio non accessorio, pari a 7,50 euro per ogni giorno di sospensione. Se la sospensione o cessazione riguarda solo servizi accessori è applicato per ogni giorno di sospensione o cessazione l’importo maggiore tra la metà del canone mensile del servizio interessato e la somma di 1 euro fino ad un massimo di 300 euro in caso di servizi gratuiti si applica l’importo di 1 euro per ogni giorno di ritardo, fino a un massimo di 100 euro. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al doppio.

  • Info

    In caso di completa interruzione del servizio per motivi tecnici, imputabili all’operatore, sarà dovuto un indennizzo, per ciascun servizio non accessorio, pari a 5 euro per ogni giorno d’interruzione. Nel caso di irregolare o discontinua erogazione del servizio che non comporti la completa interruzione del servizio, o di mancato rispetto degli standard qualitativi stabiliti nella carta dei servizi di ciascun operatore, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo per ciascun servizio non accessorio pari a 2,50 euro per ogni giorno di malfunzionamento. Se il malfunzionamento è dovuto al ritardo, imputabile all’operatore, nella riparazione del guasto, l’indennizzo è applicabile all’intero periodo intercorrente tra la proposizione del reclamo e l’effettivo ripristino della funzionalità del servizio. Nei casi previsti dai commi precedenti se il malfunzionamento riguarda solo i servizi accessori è applicato per ogni giorno di malfunzionamento l’importo maggiore tra la metà del canone mensile del servizio interessato e la somma di 1 euro fino ad un massimo di 300 euro in caso di servizi gratuiti si applica l’importo di 1 euro per ogni giorno di ritardo, fino a un massimo di 100 euro. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al doppio.

  • Info

    Nelle ipotesi di procedure di portabilità del numero non concluse nei termini stabiliti dalla disciplina di settore, l’operatore responsabile del ritardo sarà tenuto a corrispondere all’utente interessato un indennizzo pari a 5 euro per ogni giorno di ritardo; se la portabilità riguarda utenze mobili l’importo è ridotto a 2,50 euro. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al doppio.

  • Info

    Nelle ipotesi di attivazione di servizi non richiesti, fatto salvo il diritto degli utenti ad ottenere lo storno o il ricalcolo degli addebiti fatturati, gli operatori sono tenuti a corrispondere un indennizzo pari ad euro 5,00 per ogni giorno di attivazione. Nel caso di servizi accessori o di profili tariffari non richiesti l’indennizzo è applicato nella misura di euro 1,00 per ogni giorno di attivazione.

  • Info

    L’utente, nel caso in cui perda la titolarità del numero telefonico precedentemente assegnato per fatto imputabile all’operatore, avrà diritto ad un indennizzo pari a 100 euro per ogni anno di precedente utilizzo, fino ad un massimo di 1.000 euro. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al quadruplo.

  • Info

    L’omesso o errato inserimento dei dati relativi all’utenza negli elenchi di cui all’articolo 55 del Codice comporta il diritto dell’utente ad ottenere un indennizzo, da parte dell’operatore responsabile del disservizio, pari a 200 euro per ogni anno di disservizio. Il medesimo indennizzo è applicato per l’omesso aggiornamento dei dati in caso di modifica o di giustificata tempestiva richiesta da parte dell’interessato. Se l’utenza interessata dal disservizio è di tipo “affari” gli importi liquidati a titolo di indennizzo ed i limiti corrispondenti sono computati in misura pari al quadruplo.

  • Info

    Se l’operatore non fornisce risposta al reclamo entro i termini stabiliti dalla carta dei servizi o dalle delibere dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, è tenuto a corrispondere al cliente un indennizzo pari a 1 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 300 euro. Tale indennizzo è computato in misura unitaria a prescindere dal numero di utenze interessate dal reclamo ed anche in caso di reclami reiterati o successivi, purché riconducibili al medesimo disservizio.

Dati dell'utente

Campi obbligatori*















Servizio interessato

Tipo di utenza

E' stato già esposto un reclamo all'operatore

Se sì come?

Se sì quando?




E' stato già esperito un tentativo di conciliazione?

  • Clicca qui

    Informativa ai sensi dell’art. 13 del Nuovo Reg. Europeo sulla protezione dei dati (GDPR 679/2016)

    ABA Studio Legale Associato, con sede legale a Milano, via S. Damiano n. 2, nella sua qualità di titolare del trattamento dei suoi Dati personali di cui è entrato in possesso a seguito della compilazione dello specifico form contenuto nella sezione contatti del sito www.risarcimentok.it provvede a fornire le successive informazioni affinché lei possa prestare un consenso specifico, libero, consapevole ed informato al loro trattamento. La informa altresì che i Dati potranno essere trattati anche con mezzi informatici e/o telematici.

    Responsabile e Incaricato del Trattamento dei Dati Personali

    Il Responsabile e Incaricato del Trattamento dei Dati Personali è l'avv. Nicola Buquicchio.

    Dati personali

    I dati personali che Lei fornirà, nella qualità di Interessato al trattamento, sono tutte le informazioni, relative alla Sua identità personale e sociale (nome, cognome, residenza o comunque un recapito sia dell’abitazione che del luogo in cui lavora, la classifica lavorativa, i numeri di telefono personali, la e-mail, e simili), necessari per contattarLa e per intrattenere eventuali rapporti professionali con ABA Studio Legale Associato.

    Fonte dei dati

    I suoi dati personali saranno raccolti mediante la compilazione dei form contenuti nel sito ww.risarcimentok.it.

    Trattamento dei dati

    I dati personali da Lei forniti verranno trattati nel rispetto della disciplina sulla privacy e in conformità con quanto stabilito dal Reg. Europeo sulla protezione dei dati (GDPR 679/2016). Il trattamento dei dati potrà avvenire in forma sia manuale che informatica, in tale ultimo caso anche per mezzo di procedimenti automatizzati, e comunque i dati stessi non saranno ceduti a terzi senza Sua previa autorizzazione, se non per le esigenze del loro trattamento, e con la garanzia della rispondenza di tale trattamento a quanto stabilito dal citato Reg. Europeo sulla protezione dei dati (GDPR 679/2016).

    Titolare del trattamento

    Il Titolare del trattamento dei Suoi dati è ABA Studio Legale Associato.

    Finalità del trattamento

    I Suoi dati personali verranno trattati con le seguenti finalità:
    • Rispondere a richieste di informativa sulla attività e le competenze professionali presentate dal sito www.risarcimentok.it e ciò via posta/e-mail/telefono;
    • Scambiare informazioni circa l'assistenza legale fornita da parte di ABA Studio Legale Associato e dei professionisti che per esso operano.

    Modalità di trattamento dei dati

    I dati personali conferiti potranno essere oggetto di comunicazione a soggetti appositamente individuati quali Responsabili del trattamento (interni/esterni), per specifiche attività quali emissione preventivi e fatture, contabilità. I dati saranno comunque comunicati solo in forma riservata e con garanzia di tutela della riservatezza.

    Conferimento dei dati

    Il conferimento dei dati non è obbligatorio, tuttavia il mancato conferimento ovvero la revoca al consenso non consentirà di trasmettere comunicazioni e procedere a contatti e/o esplicare incarichi professionali.

    Durata del trattamento

    I dati personali saranno conservati: a) quanto ai soggetti richiedenti contatto per il tempo necessario all’esplicazione del contatto; b) per i soggetti i quali richiedono attività professionale per un periodo massimo di 10 anni.

    Diritti dell'interessato

    L’interessato può esercitare i suoi diritti previsti dal Reg. Europeo sulla protezione dei dati (GDPR 679/2016), scrivendo al Titolare del trattamento alla seguente email: info@risarcimentok.it. I diritti che l’interessato può esercitare sono i seguenti:
    • accesso ai propri dati ai sensi dell’ art. 15;
    • diritto alla rettifica dei dati ai sensi dell’art. 16;
    • diritto alla cancellazione dei dati ai sensi dell’art. 17;
    • limitazione del trattamento all’art. 18;
    • portabilità dei dati ai sensi dell’art. 20;
    • opposizione (art. 21) e opposizione a processi decisionali automatizzati (art. 22);

    Data 24 maggio 2018
    ABA Studio Legale Associato

    Si acconsente all'invio dei dati personali

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.